50 Best, l’Italia perde il primo posto tra i migliori ristoranti del mondo

0
Share

Si è conclusa a Melbourne l’edizione 2017 di 50 Best Restaurant, l’evento che ogni anno incorona il migliore ristorante del mondo. La competizione, ideata nel 2002 dalla rivista inglese Restaurant Magazine, si basa sul giudizio di 837 esperti del settore che con il loro voto decretano la classifica dell’élite della ristorazione.

Lo scorso anno a vincere era stato lo chef italiano Massimo Bottura con la sua  “Osteria Francescana“, primato perso quest’anno in quanto il primo posto è stato conquistato dallo chef svizzero Daniel Humm con il ristorante di New York Eleven Madison Park. Bottura è comunque rimasto sul podio piazzandosi subito dopo al secondo posto.

Questa la classifica completa delle prime 50 posizioni:

1: Eleven Madison Park (Usa)

2: Osteria Francescana (Italia)

3: El Celler de Can Roca (Spagna)

4: Mirazur (Francia)

5: Central (Perù)

6: Asador Etxebarri (Spagna)

7: Gaggan (Thailandia)

8: Maido (Perù)

9: Mugaritz (Spagna)

10: Steirereck (Austria)

11: Blue Hill at Stone Barns (Usa)

12: Arpège (Francia)

13: Alain Ducasse at Plaza Athenée (Francia)

14: Restaurant Andrè (Singapore)

15: Piazza Duomo (Italia)

16: D.O.M. (Brasile)

17: Le Bernardin (Usa)

18: Narisawa (Giappone)

19: Geranium (Danimarca)

20: Pujol (Messico)

21: Alinea (Usa)

22: Quintonil (Messico)

23: White Rabbit (Russia)

24: Amber (Hong Kong – Cina)

25: Tickets (Spagna)

26: The Clove Club (Inghilterra)

27: The Ledbury (Inghilterra)

28: Nahm (Thailandia)

29: Le Calandre (Italia)

30: Arzak (Spagna)

31: Allenò at Pavillon Ledoyen (Francia)

32: Attica (Australia)

33: Astrid (Perù)

34: De Librije (Olanda)

35: Septime (Francia)

36: Dinner (Inghilterra)

37: Saison (Usa)

38: Azurmendi (Spagna)

39: Relae (Danimarca)

40: Cosme (Usa)

41: Ultraviolet (Cina)

42: Boragò (Cile)

43: Reale (Italia)

44: Brae (Australia)

45: Den (Giappone)

46: L’Astrance (France)

47: Vendome (Germania)

48: Tim Raue (Germania)

49 Tegui (Argentina)

50: Hot Van Cleve (Belgio)

 

clicca mi piace
The following two tabs change content below.
Due mie passioni si incontrano qualche tempo fa, quella per la scrittura e quella per il mio paese, nasce così il Blog del Made in Italy. E come si potrebbe non amare l'Italia? [...] Io credo che ogni uomo abbia due patrie; l’una è la sua personale, più vicina, e l’altra: l'Italia (Henryk Sienkiewicz)
Share

Rispondi

Benvenuto in Made Italia! Clicca