Cooperative, un quarto del fatturato alimentare è Made in Italy

0

Fanno ben sperare i dati presentati ieri a Roma dall’ Osservatorio della Cooperazione Agricola Italiana, ente creato dal Ministero delle Politiche Agricole e sostenuto dalle quattro principali organizzazioni di settore Unicoop, Legacoop Agroalimentare, Fedagri-Confcooperative, AGCI-Agrital.

Da quanto emerso nel 2014 la cooperazione agricola, che ad oggi conta 94.000 lavoratori, ha prodotto un fatturato di 35 miliardi di euro, pari a circa il 23% di tutto il valore agroalimentare del nostro paese. Di particolare importanza per il Made in Italy l’utilizzo del 37% di materie prime di origine italiana, per un valore stimato di 19 miliardi di euro. Guadagni simili ci consentono di capire quanto sia importante oggi il ruolo delle cooperative nella lavorazione di prodotti nei settori del vino, latte, ortofrutta e carne.

Queste le dichiarazioni di Giorgio Mercuri presidente dell’ Alleanza delle Cooperative Agroalimentari :

“La cooperazione negli ultimi anni ha avuto il grande merito di indirizzare la produzione delle aziende agricole in un’ottica tutta orientata al mercato, nazionale ed estero, valorizzando al massimo i prodotti conferiti dai soci.”

Ampi anche i margini di crescita così come precisato da Ersilia Di Tullio di Nomisma, associazione di ricerca e consulenza economica per imprese, associazioni e pubbliche amministrazioni:

“Un pezzo importante della cooperazione fa oggi parte dell’alimentare avanzato ma, allo stesso tempo, tiene saldi i propri fini solidaristici che la differenziano dalle imprese di capitali. Il rapporto con il socio è sempre privilegiato come indica un grado di mutualità pari al 79%. Ci sono però ulteriori spazi di crescita in quanto oggi, grazie ai suoi approvvigionamenti di materia prima, la cooperazione italiana valorizza il 39% della produzione agricola nazionale. In altri paesi europei, a forte matrice cooperativa, questa quota è superiore, assestandosi al 55% in Francia e 68% in Olanda”.

 

clicca mi piace
The following two tabs change content below.
Due mie passioni si incontrano qualche tempo fa, quella per la scrittura e quella per il mio paese, nasce così il Blog del Made in Italy. E come si potrebbe non amare l'Italia? [...] Io credo che ogni uomo abbia due patrie; l’una è la sua personale, più vicina, e l’altra: l'Italia (Henryk Sienkiewicz)

Ultimi post di Marco Tedesco (vedi tutti)

Rispondi

Benvenuto in Made Italia! Clicca