Ennio Morricone, vita di un maestro

0
Share

E’ sicuramente uno dei più grandi compositori dei nostri tempi, con un palmares talmente ricco di onoreficenze da fare invidia. Ennio Morricone ha scritto nella sua carriera le musiche di più di 500 film di cui  ben 60 vincitori di premi.

rcaNato a Roma il 10 Novembre 1928, con una formazione da trombettista, muove i primi passi nel 1955 come arrangiatore di studio alla casa discografica RCA Italiana,  ruolo che lo porta ad arrangiare centinaia di canzoni collaborando con alcuni dei migliori artisti di allora tra cui Mina, Paul Anka, Chet Baker, Tony Del Monaco. Ma a far decollare la carriera di Morricone furono senza dubbio le composizioni delle musiche che resero il genere Western all’Italiana famoso nel mondo. Erano gli anni delle collaborazioni con registi del calibro di Sergio Leone, Duccio Tessari e Sergio Corbucci che diedero alla luce film entrati nella storia tra cui:

  • Per un pugno di dollari (1964)
  • Per qualche dollaro in più (1965)
  • Una pistola per Ringo (1965)
  • Il ritorno di Ringo (1965)
  • Il buono, il brutto, il cattivo (1966)
  • Il mercenario (1968)

gruppo-di-improvvisazione-nuova-consonanza_musica-su-schemiNegli anni sessanta entra a far parte del Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, un collettivo sperimentale di compositori fondato a Roma da Franco Evangelisti del quale fecero parte anche Larry Austin, John Eaton, Frederic Rzewski e Mario Bertoncini. In un’intervista su quegli anni Morricone racconta: “la musica che facevamo era improvvisata a partire da esercizi mirati: facevamo mesi e mesi di improvvisazione su parametri molto precisi, ci registravamo, la sera ci riascoltavamo e ci criticavamo. Era una cosa molto attenta”.

Negli anni settanta si aprono le porte di Hollywood grazie alle molteplici collaborazioni e composizioni in pellicole dirette da grandi registi come Brian De Palma, Oliver Stone, Quentin Tarantino, John Carpenter. I successi di Morricone in America sono stati talmente tanti che Hollywood ha annunciato di voler dedicare al compositore italiano una stella sulla Walk of Fame che verrà scoperta il prossimo 26 Febbraio.

Della lunga lista di premi raccolti durante la carriera sicuramente sono da citare:

1985 – Nastro d’argento e il Bafta (The British Academy of Film & Television Arts) per le musiche del film “C’era una volta in America”.

1988 – Nastro d’argento, Bafta, Grammy Award e Nomination all’Oscar per le musiche del film “Gli Intoccabili” (The untouchables).

1989 – David di Donatello, Bafta (1990) per le musiche del film “Nuovo dinema Paradiso”.

1994 – Premio Golden Soundtrack dell’ASCAP (Los Angeles).

1995 – Leone d’oro alla carriera (52a Biennale del Cinema di Venezia).

1999 – Golden Globe, David di Donatello per “La leggenda del pianista sull’oceano”.

2000 – David di Donatello per la miglior musica con il film “Canone inverso”.

2007 – Premio Oscar alla carriera.

2010 – David di Donatello per “Baarìa”.

2013 – David di Donatello, European Film Awards per “La migliore offerta”.

2016 – Golden Globe, Bafta, nomination all’Oscar per “The Hateful Eight”.

Proprio di quest’ultimo vi riportiamo un piccolo assaggio:

clicca mi piace
The following two tabs change content below.
Due mie passioni si incontrano qualche tempo fa, quella per la scrittura e quella per il mio paese, nasce così il Blog del Made in Italy. E come si potrebbe non amare l'Italia? [...] Io credo che ogni uomo abbia due patrie; l’una è la sua personale, più vicina, e l’altra: l'Italia (Henryk Sienkiewicz)
Share

Rispondi

Benvenuto in Made Italia! Clicca