Ospitalità Italiana, New York premia il Made in Italy

0

Si è tenuta la scorsa settimana al Metropolitan Pavillon di New York la quinta edizione di “Ospitalità italiana: The Authentic Italian Table”, rassegna che premia l’autenticità di prodotti italiani nei piatti dei ristoranti del mondo.

Durante l’evento, creato da Unioncamere in collaborazione con la FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e l’ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche), vengono nominati vincitori i locali che si sono contraddistinti per genuinità dei prodotti certificati DOC e IGP, per una carta dei vini rigorosamente italiani, per l’olio extravergine di oliva cento per cento italiano, ma soprattutto per l’ospitalità italiana, caratteristica che ci contraddistingue nel mondo.

A spiegare la vera anima della manifestazione Alberto Milani e Federico Tozzi, rispettivamente presidente e segretario generale della Italy-America Chamber of Commerce:

Alberto Milani
Alberto Milani

“Ospitalità italiana vuole essere anche un network che metta in comunicazione coloro che portano l’italianità nel mondo attraverso la cucina e che, attraverso eventi mirati, possono trovare gli strumenti per valorizzare i territori di provenienza dei prodotti tipici – ha commentato Tozzi – Noi come Italy America Chamber of Commerce siamo impegnati 365 giorni all’anno per monitorare e verificare che gli standard di Ospitalità Italiana siano rispettati dai ristoranti che certifichiamo. E’ un grande impegno, ma è anche uno dei fiori all’occhiello della Camera, in quanto oggi il circuito Ospitalità Italiana rappresenta un must per la reputation del made in Italy negli USA.”

“I ristoranti certificati negli Stati Uniti sono sentinelle del made in Italy – ha continuato Alberto Milani – La loro importanza nel territorio americano è notevolissima in quanto svolgono una continua azione di educazione del consumatore USA al food and wine italiano; il grande successo di Ospitalità italiana è soprattutto nella creazione di un grande ed efficiente laboratorio che educa al made in Italy”

Per il 2016 premiati 25 ristoranti dei quali ben 24 si trovano proprio a New York e uno a Washington:

Cacio e Vino; Cacio e Pepe; Caffè dei Fiori; Da Tommy Osteria; Gran Gusto; I Trulli; Il Corso; Il Gattopardo; Il Riccio; La Nonna Bella; La Vela Dining; La Viletta; Mozzarella e Vino; Piccola Cucina Enoteca Siciliana; Piccola Cucina Osteria Siciliana; Settepani; The Leopard at des Artistes; Tiella; Via Emilia; Vite Vinosteria; Mamma Lucia Italian Restaurant; Don Antonio Starita; Osteria del Principe; Kestè.

clicca mi piace
The following two tabs change content below.
Due mie passioni si incontrano qualche tempo fa, quella per la scrittura e quella per il mio paese, nasce così il Blog del Made in Italy. E come si potrebbe non amare l'Italia? [...] Io credo che ogni uomo abbia due patrie; l’una è la sua personale, più vicina, e l’altra: l'Italia (Henryk Sienkiewicz)

Ultimi post di Marco Tedesco (vedi tutti)

Rispondi

Benvenuto in Made Italia! Clicca