Può toccare i 340 km/h, questa è la Ferrari più veloce di sempre

0
Share

Ferrari 812 Superfast, 800 cavalli, arriva fino a 8500 giri/minuto e sfoggia una potenza specifica di 123 cv/l. Accelera da 0 a 100 in 2,9 secondi e frena in 130 metri passando da 200 chilometri orari. Può toccare i 340 km orari di velocità massima.

È la nuova berlinetta del Cavallino a motore anteriore, sostituisce la F12 ed è la Ferrari stradale di serie a motore anteriore più potente mai costruita a Maranello. Nessun’altra Ferrari, a parte poche esclusive supercar come LaFerrari e la FXX-K, hanno mai raggiunto prima un simile picco di potenza che solo quattro anni fa faticava ad essere avvicinato anche dalle Formula Uno a motore aspirato V8. Ma a dispetto della potenza spropositata alle ruote, la Ferrari 812 Superfast è anche incredibilmente facile da guidare. Per merito di nuovi sistemi tecnologici sviluppati dai tecnici di Maranello che ne rendono più facile il controllo e la stabilità. Uno fra tutti, le ruote posteriori sterzanti.

Saldi, sale, ferrari, collezione

Per mettere a terra tutti questi cavalli e migliorare la tenuta di strada, i telaisti hanno dovuto ingegnarsi. La soluzione da cui sono partiti è stata quella di allargare le gomme anteriori. Con pneumatici di grande sezione all’avantreno, dei 275 contro i 255 della F12, la Superfast ha guadagnato una grande precisione di sterzo. Il muso della vettura, quando si frena forte e si volta per inserirla in cura, si “aggrappa” al terreno. Morde l’asfalto, tiene la traiettoria impostata, non sottosterza. Gomme di così larga sezione conferiscono un appoggio notevole a terra che trasmette una precisione confortante: l’avantreno va dove vuole il pilota.

fonte: auto.it

Travel_cases_728x90

clicca mi piace
The following two tabs change content below.
Due mie passioni si incontrano qualche tempo fa, quella per la scrittura e quella per il mio paese, nasce così il Blog del Made in Italy. E come si potrebbe non amare l'Italia? [...] Io credo che ogni uomo abbia due patrie; l’una è la sua personale, più vicina, e l’altra: l'Italia (Henryk Sienkiewicz)
Share

Rispondi

Benvenuto in Made Italia! Clicca